Su di me

The Edible Woman è un 1969 romanzo che ha contribuito a stabilire Margaret Atwood come scrittore di grande importanza. È la storia di una giovane donna il cui sano di mente, strutturata, orientata verso il consumatore e il mondo inizia a scivolare fuori fuoco. In seguito al suo impegno, Mariano, sente il suo corpo e la sua auto sono sempre separati. Mariana, inizia dando il cibo con le qualità umane, che causa il suo identificarsi con esso, si ritrova incapace di mangiare, respinto dalla metaforico cannibalismo. In una prefazione scritta nel 1979 per la Virago edizione del romanzo, Atwood lo ha descritto come un protofeminist piuttosto che l’opera femminista.